Acque di balneazione, rapporto 2014

La Commissione Europea ha pubblicato il rapporto annuale sulle acque di balneazione dei paesi europei. La qualità delle acque di balneazione, interne ed esterne, è un elemento importante che offre un quadro chiaro sulla qualità e la salute del paese.

Il rapporto 2014 sulle acque di balneazione vede l’Italia sul podio, sia in termini di quantità, dal momento che l’Italia è il paese con il numero maggiore di acque di balneazione interne ed esterne, superando Francia e Germania. Sono oltre 5500 le acque che bagnano il nostro paese, contro le oltre 3300 della Francia e oltre 2200 della Germania.

Il podio dell’Italia nel rapporto 2014 non riguarda solo la quantità ma anche la qualità. Infatti superano l’87% le acque di qualità eccellente, rispetto allo scorso anno che superavano di poco l’85%. In particolare è il mare che sembra aver migliorato la qualità delle acque. Infatti rispetto all’anno precedente la percentuale di acqua marina di qualità eccellente è aumentata, mentre le acque interne hanno avuto un incremento minore, che attesta comunque l’acqua come di eccellente qualità.

Ovviamente sono presenti nel nostro paese anche acque di bassa qualità, ma rappresentano una percentuale molto bassa, poco più del 2%, se si considera il grande numero di acque presenti in Italia. In ogni caso il Ministero della Salute ha messo a disposizione degli utenti la lista di tutte le zone di balneazione con tutti i dati relativi alla qualità dell’acqua. Basterà accedere al portale delle acque di balneazione .