A Roma nasce il Comitato Nazionale per la Sicurezza alimentare

La prima riunione si è svolta giovedì 15 Settembre, a Roma, presso il Ministero della Salute un passo importante che ha visto concretizzarsi un ambizioso progetto quello della realizzazione di un Comitato per la sicurezza alimentare che opera in campo nazionale, non solo nella capitale o nel Lazio.

Il Cnsa ,che sta appunto per Comitato nazionale Sicurezza Alimentare, è un organismo “tecnico-consultivo” il cui ruolo e compito sono definiti all’interno del Decreto del 18/03/11. Il Comitato avrà il ruolo di vigilare sulla sicurezza alimentare ed il rispetto delle norme in materia di tutela della salute dei consumatori e dell’igiene durante tutta la filiera produttiva. Dalla valutazione dei rischi alle problematiche relative alla produzione alimentare passando per l’analisi dell’acqua e la consulenza HACCP completa. Inoltre il comitato rappresenta un punto di contatto ecollaborazione con l’ Efsa (Autorità europea per la sicurezza alimentare) grazie alla presenza di un loro rappresentante diretto all’interno della sede a Parma.

Il Cnsa è a disposizione delle amministrazioni locali e delle istituzioni per un supporto in materia di sicurezza alimentare e normativa, in particolare per quanto riguarda le analisi necessarie per la valutazione dei rischi relativi a:

  • Additivi e sostanze utilizzate per la produzione dei mangimi
  • Salute analisi e valutazione dei rischi dei vegetali
  • Prodotti fitosanitari e residui
  • Salute e benessere degli animali
  • OGM
  • Analisi scientifica e valutazione dei prodotti dietetici
  • Controllo dell’alimentazione in relazione alle allergie
  • Strategie di controllo per pericoli biologici e contaminanti nella catena alimentare