L’arte del pizzaiuolo napoletano diventa patrimonio dell’Unesco

L’Arte della pizzaiuolo napoletano è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dal Comitato per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale dell’umanità dell’Unesco. A renderlo noto, il comunicato stampa rilasciato dal  Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali il 7 dicembre 2017.

Lo stesso Mipaaf aveva avviato nel 2009 la candidatura al celebre riconoscimento Unesco per l’arte del pizzaiuolo napoletano, ribadendo così il valore dell’identità gastronomica Italiana.

Con la conferma da parte di Unesco, sale a quota sei il numero di elementi italiani riconosciuti dalla prestigiosa organizzazione, tre dei quali (dieta mediterranea, vite ad alberello e pizza) si rifanno alla sfera agroalimentare.

Il Ministro Maurizio Martina “Il Made in Italy ottiene un altro grande successo. È la prima volta che l’Unesco riconosce quale patrimonio dell’umanità un mestiere legato ad una delle più importanti produzioni alimentari, confermando come questa sia una delle più alte espressioni culturali del nostro Paese. L’arte del pizzaiuolo napoletano racchiude in sé il saper fare italiano costituito da esperienze, gesti e, soprattutto, conoscenze tradizionali che si tramandano da generazione in generazione”.

Info: arte pizza napoletana Patrimonio Unesco comunicato Mipaaf

Leggi

Dichiarazione nutrizionale