Volume Inail contaminazione microbiologica superfici lavorative

Inail ha pubblicato uno studio sul controllo microbiologico ambientale, studio che punta ad analizzare nel dettaglio gli effetti della contaminazione microbiologica delle superfici di lavoro al fine di tutelare la salute dei lavoratori, fornendo indicazioni pratiche e funzionali a tutto il personale incaricato di svolgere i campionamenti microbiologici e stilando linee guida sul corretto controllo igienico degli ambienti di lavoro.

Rischi di contaminazione

L’indagine ha puntato i riflettori sui rischi da contaminazione in ambito medico e farmaceutico. La corretta pulizia delle aree ospedaliere è in grado di ridurre drasticamente, quasi annullandolo, l’effetto delle trasmissioni al personale medico. Per tenere sotto controllo il livello di sicurezza delle superfici, vengono operati dei controlli costanti di aria, acqua e delle superfici di tutte le aree sensibili.

Quindi l’analisi in ambito farmaceutico, dove la letteratura a cui attingere è ancora maggiormente riferita alla tutela della totale sterilità del farmaco, più che del lavoratore che tale farmaco vende e maneggia.

L’excursus volta infine sulla disamina dei campionamenti nel settore della microbiologia di prodotti destinati all’alimentazione, sia umana che animale; in questo campo il rischio maggiore di contaminazione si cela nella filiera di lavorazione del prodotto ma, come per l’ambito farmaceutico, la letteratura si concentra principalmente sulla tutela della salute del prodotto, piuttosto che del lavoratore.

Metodologia di campionamento

Per tenere alta la validità degli strumenti d’analisi, lo studio Inail si è avvalso dei seguenti metodi di campionamento microbiologico delle superfici, specificando come ad ogni superficie corrisponda una più efficace tecnica di campionamento: piastre a contatto; tamponi, sponge bag, biolumescienza

In conclusione, lo studio Inail sul controllo microbiologico ambientale sembra trovare un terreno fertile nell’analisi delle superfici dei luoghi di lavoro e rappresenta, per tutti gli operatori di settore interessati, uno strumento utile ad incrementare i livelli di sicurezza e salute sul lavoro.