Etichette nutrizionali obbligatorie, creale e stampale online

Dal 13 dicembre 2016 è scattato l’obbligo di legge per le etichette nutrizionali sui prodotti confezionati: bar, ristoranti, tavole calde, esercizi pubblici di ristorazione e catering, solo per elencarne alcuni, dovranno applicare l’etichetta nutrizionale che riporta gli ingredienti utilizzati e i relativi valori nutrizionali. Regolamento UE 1169/2011.

Nei prossimi paragrafi forniremo indicazioni su chi ha l’obbligo di inserire l’etichetta nutrizionale e chi invece no, insieme ai dettagli sulla compilazione della stessa; in chiusura, parleremo di etichettaturaonline.it: il nuovo servizio web di TuttoHaccp che permette di stampare le etichette nutrizionali per i prodotti in pochi, semplici step.

Etichetta nutrizionale: su quali alimenti inserirla?

Bar, esercizi pubblici, ristorazione, catering e, più in generale, le aziende che vendono alimenti pre-imballati al cliente, sono obbligati a esporre un’etichetta nutrizionale ben visibile sull’incarto dei prodotti.

Nel caso in cui gli alimenti siano destinati al B2B, ovvero venduti a intermediari commerciali (come i supermercati ad es.) la tabella nutrizionale potrà essere applicata direttamente alle schede tecniche commerciali che accompagnano la spedizione dei prodotti. Se la vendita avviene online (o a distanza) le informazioni devono essere trasmesse prima dell’acquisto

E su quali no?

Come ogni componente del cosiddetto packaging dei prodotti, anche l’etichetta nutrizionale è uno strumento di comunicazione che “parla” con chiarezza e semplicità al cliente finale; sebbene riportare le indicazioni nutrizionali sia, quindi, una pratica di trasparenza e lungimiranza commerciale, non tutte le attività sono obbligate per legge a doverla applicare. Nel dettaglio, ecco alcune delle situazioni in cui non vige l’obbligo:

  • Tutti quei prodotti/alimenti proposti al cliente finale senza preimballaggio;
  • i prodotti che vengono imballati direttamente sul posto di vendita previa richiesta del cliente (ad es. gli insaccati serviti freschi al banco del supermercato);
  • i prodotti non trasformati o composti da un solo ingrediente;
  • sui cartelli di vendita dei prodotti sfusi;
  • sui menù degli esercizi pubblici.

Come si compila la scheda

La stesura dell’etichetta alimentare ha delle regole ben precise, alle quali non è concessa variazione. La scheda applicata al prodotto dovrà presentare le seguenti indicazioni:

  • energia (espressa in kJ, kcal);
  • grassi, di cui acidi grassi saturi;
  • carboidrati, di cui zuccheri;
  • fibre (su base volontaria);
  • proteine;
  • sale (inteso come sodio, di qualsiasi fonte, per 2,5).

Le quantità vengono sempre riferite ai 100gr di prodotto.

Attenzione agli allergeni: tutti gli ingredienti o prodotti che possono causare allergie nel cliente devono essere segnalati nell’etichetta nutrizionale, con un carattere, uno stile od una colorazione differente.

Il regolamento parla chiaro anche in merito alla dimensione del carattere di stampa, che non dovrà scendere sotto gli 1,2 mm o i 0,9 mm per le confezioni più piccole (sotto gli 80cm2).

Crea subito un’etichetta

Etichettaturaonline.it è il nuovo servizio di TuttoHaccp che permette di creare e stampare le etichette nutrizionali da applicare sui prodotti. (Prova la Demo).

Dopo essersi registrati su Etichettaturaonline.it si potrà facilmente accedere al software, inserire gli ingredienti della ricetta, stampare l’etichetta e applicarla sul prodotto pronto per la vendita.

Clicca qui e crea subito la tua prima etichetta.