Sicurezza Alimentare: “Necessario riordino del sistema zooprofilattico e veterinario”

Intervenendo in merito alla sicurezza alimentare nel corso della prima conferenza di Agrinsieme, il coordinamento che rappresenta le aziende e le cooperative di Cia, Confagricoltura e Alleanza delle cooperative italiane il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha dichiarato: “Sarebbe necessaria una riorganizzazione del sistema degli istituti zooprofilattici e del sistema veterinario in chiave nazionale”, superando dunque la frammentazione regionale.

Per il Ministro un sistema efficace ed efficiente deve fondarsi su “controlli rigidissimi, regole semplici e più ferree, ispezioni più rapide che non devono essere vissute dagli operatori come un incubo ma come un’opportunità, perché’ l’obiettivo è dare prodotti di qualità e tutelare il Made in Italy”.

L’auspicata riorganizzazione dei sistemi zooprofilattico e veterinario, ha dichiarato il Ministro, dovrebbe rafforzare ulteriormente il sistema “One health di cui è dotato il nostro Paese. Pochi lo sanno ma noi non supervisioniamo solo la salute delle persone, ma anche la sicurezza di alimenti e degli animali. Questa unicità rappresenta un elemento di grande sicurezza che ci consente – ha concluso il Ministro Lorenzin – di essere molto competitivi a livello europeo”.