L’Italia un passo avanti nella ricerca per la sicurezza alimentare

Una delegazione di euro parlamentari ha visitato i laboratori della Fondazione Terina ammirandone l’avanguardia, un successo per la ricerca italiana che si pone cosi un passo avanti nel garantire un’adeguata sicurezza in relazione ad aspetti come la qualità dei prodotti, la sicurezza alimentare e l’igiene, non solo rispetto delle norme HACCP dunque ma anche adeguati studi che a monte delle filiera produttiva permettono di offrire prodotti di qualità sia ai consumatori italiani che all’estero.

La visita è stata portata a vanti dal Presidente della Fondazione Giancarlo Nicotera che ha accompagnato gli ospiti in giro per i nuovi presentandolo come un notevole contributo alla sicurezza della filiera produttiva calabrese soprattutto in relazione agli agenti patogeni, anche nell’ambito di argomenti importanti come la rintracciabilità dei prodotti alimentari, un passo avanti insomma che pone l’Italia come paese all’avanguardia in merito a tematiche quali la ricerca e la formazione sulla sicurezza alimentare.

Mario Pirillo europarlamentare e capo della delegazione in visita ha spiegato come «sia stata un’iniziativa brillante quella di potenziare la piattaforma laboratoriale di Terina; io sono tra quelli che hanno sempre sostenuto che in Calabria, così come in altri contesti, bisogna prima dotarsi degli strumenti adeguati e poi erogare servizi all’altezza. Mi sembra che alla Fondazione Terina si sia seguito questo schema: risorse umane e strumentali capaci di dare risposte concrete alla domanda di sicurezza alimentare. Una regione che vuole valorizzare un comparto decisivo come è sempre stato l’agroalimentare, non può pensare di fare a meno di una struttura così. Per questo la delegazione europea ha voluto portare il suo augurio e incoraggiamento alle professionalità che vi lavorano con passione e sacrificio».

Manuale di autocontrollo alimentare HACCP

Il controllo della corretta manipolazione degli alimenti lungo tutta la filiera, dalla produzione alla conservazione fino alla vendita ovvero al suo stoccaggio, è un obbligo a carico del datore di lavoro che si traduce in valutazione dei rischi, formazione obbligatoria per sé e suoi dipendenti, analisi di laboratorio e appunto redazione del manuale HACCP.

Vai al Manuale HACCP