Una guida alla sicurezza alimentare per 33 Paesi europei

La diffusione del batterio E. coli in Germania ha destato notevoli preoccupazioni non solo nel paese tedesco, ma anche nel resto d’Europa. Il disagio causato ha spinto l’Istituto per la valutazione del rischio tedesco (BfR) ha pubblicare una guida contenente misure specifiche da adottare in materia di sicurezza alimentare in 33 Paesi europei.

La cooperazione tra i vari stati in Europa – ha affermato Andreas Hensel, Presidente del BfR – rafforza la sicurezza alimentare. Se strutture dei Paesi europei sono noti a tutti gli interessati, saremo in grado di lavorare insieme in modo ancora più efficace”. La guida, composta da oltre 100 pagine, punta ad essere un valido strumento di prevenzione volto a sensibilizzare i Paesi in materia di sicurezza e autocontrollo alimentare HACCP.

Diverse pagine sono dedicate a diagrammi con le strutture delle autorità governative che si occupano di sicurezza alimentare. Per ogni autorità vengono, inoltre, indicati i compiti e le responsabilità. La guida è dedicata principalmente agli operatori del settore, ma anche ai mezzi di comunicazione e alle associazioni dei consumatori.

Disponibile in lingua inglese e tedesca, la guida sulla sicurezza alimentare può essere scaricata direttamente dal sito di BfR.