Frutta e Verdura in busta: arrivano nuove regole

Dal 13 agosto 2015 entrano in vigore nuove norme in tema di sicurezza alimentare per i prodotti ortofrutticoli di IV gamma, ovvero i prodotti pronti al consumo come insalate in busta, macedonie, etc: diventeranno obbligatori nuovi parametri igienico sanitari e la nuova etichettatura.

Dopo quattro anni dall’approvazione della legge 77/2011 del 13 maggio 2011, ad agosto entrerà in vigore il decreto attuativo, grazie al quale sarà più facile per il consumatore verificare il prodotto che intende acquistare.

Un punto importante della legge 77/2011 è il controllo della catena del freddo, ossia la continuità di conservazione a basse temperature nei vari passaggi dalla produzione al consumo: sarà obbligatorio per i produttori e distributori garantire una temperatura uniforme inferiore agli 8° C  dal confezionamento all’acquisto.

I parametri minimi richiesti dalla legge agli stabilimenti produttivi prevedono aree di lavorazione con temperature non superiori a 14 gradi, celle frigorifere non superiori a 8 gradi e almeno 2 vasche di lavaggio a ricircolo continuo di acqua. Gli obblighi in etichetta riguardano l’introduzione di nuove indicazioni anche riguardo la conservazione del prodotto anche a casa: dovrà riportare le diciture “prodotto lavato e pronto al consumo/pronto da cuocere”, “conservare in frigorifero a temperatura inferiore a 8°C”, “consumare entro due giorni dall’apertura della confezione e comunque non oltre la data di scadenza”.